Il piede infetto

Il piede infetto è una complicanza del quadro clinico conosciuto come piede diabetico.
L’infezione del piede di un paziente diabetico può complicare un'ulcera preesistente, rappresentando cosi' la principale causa di amputazione dell'arto in questi soggetti.

L’infezione è causata dalla proliferazione di batteri nei tessuti determinando una reazione infiammatoria che puo' essere superficiale o profonda, localizzato o estesa. Nei casi più gravi può comportare la perdita dell'arto o mettere a rischio la vita del paziente.

Il processo infettivo può instaurarsi su ogni tipo di ulcera, sia essa ischemica, neuropatica o neuroischemica. L’ischemia è una condizione che rende più severa l’infezione e l’infezione, a sua volta, può aggravare le lesioni ischemiche, costituendo essa stessa un ulteriore fattore di ischemia.

L’infezione deve essere sospettata in presenza sia di segni locali, quali dolore, eritema, edema, aumento della temperatura, sia di segni sistemici quali febbre, scarso compenso metabolico, malessere generale. Le infezioni possono localizzarsi a livello dei tessuti molli (celluliti) sia a livello dei tessuti osteoarticolari (artrite settica e osteomielite).